tempo bambino aquilone

Tempo: come lo viviamo fa la differenza nella nostra vita

Il tempo è qualcosa che abbiamo fatto in modo fosse misurabile e quindi in una certa maniera è oggettivo.
Eppure è anche qualcosa di molto personale e soggettivo.

Sarà capitato anche a voi di percepire il suo scorrere in maniera del tutto diversa a seconda di quello che stiamo vivendo.

Quando siamo impegnati in qualcosa che ci piace, può sembrare che il tempo voli e che passi in un attimo. Quando abbiamo a che fare con qualcosa che ci annoia o non ci piace, pare che non passi mai.

Eppure è sempre lo stesso tempo. Quello che cambia è la nostra percezione.

Oggigiorno i bambini fanno un sacco di attività e questo li stimola a conoscere e sperimentare. D’altra parte, tuttavia, spesso rischiano di essere più impegnati di noi adulti e anche questo ha le sue conseguenze.

A parte la stanchezza e lo stress a cui possono andare incontro, imparano a spostare continuamente l’attenzione da una parte all’altra.

Questa potrà anche essere considerata una competenza utile nella nostra società così improntata all’efficienza, alla performance e alla velocità, ma non permette di imparare a “stare”.

Saper stare in contatto, anche nella frustrazione e nel silenzio, è il grande compito dell’adulto.
E come conseguenza di una società che spinge in tutt’altra direzione, molti adulti non ne sono capaci.
Il fare, fare, fare allontana dal sentire.

Con i bambini abbiamo bisogno di recuperare lo “stare con”, che significa saper aspettare i tempi. I loro tempi.

Il bambino così ha la possibilità di sentire i propri bisogni e desiderare, aprendosi al mondo.
E questo non gli è possibile se il suo tempo è costantemente riempito di attività.

Visto che la società siamo noi, persone con libertà di scelta, possiamo impegnarci a cambiare questa corsa che ci spinge fuori da noi.

Benessere allora significa anche vivere il proprio tempo con qualità, contatto e attenzione.

Per maggiori informazioni, clicca qui.

Per leggere gli articoli che scrivo, visita il mio blog.

Fonte immagini: pixabay – immagini libere da copyright