cura

Cura: un atteggiamento verso la vita

Avere cura.
In quello che facciamo e diciamo, degli ambienti in cui si vive, delle relazioni che instauriamo, del mondo che abitiamo.
Mettere cura.
Prestare attenzione, guardare i dettagli, ascoltare, sentire, rallentare, cambiare, assaporare, fermarsi….
Cura.
Come scelta consapevole e posizione esistenziale.

Il termine cura troppo spesso è stato associato solo ed esclusivamente ad un ambito medico, come eliminazione di sintomi e più in generale di tutto ciò che ci fa stare male fisicamente.

Anche nell’ambito della prevenzione, il suo significato prende comunemente una piega salutista, che si concentra nell’evitamento di comportamenti dannosi, intendendo la salute prevalentemente come ambito fisico.

Vorrei che il significato di cura iniziasse in maniera un po’ più generalizzata a determinare anche altro, così come già avviene per esempio nell’ambito della Psicologia Umanistica. Innanzitutto, in quest’ottica viene compreso tutto ciò che porta benessere alla nostra vita. E questo ovviamente non riguarda solo l’aspetto fisico.

L’essere umano è più complesso di così, e ciò che concorre al nostro benessere si disvela su più piani: emotivo, relazionale, lavorativo, sociale, familiare, personale, esistenziale, psicologico e, certo, anche fisico.

Allora, in questo senso la cura non è qualcosa che arriva dopo che il danno è già esistente, ma qualcosa che rientra nella nostra quotidianità.

Nel vero senso del termine “prevenzione” intendiamo quindi qualcosa di più allargato, un atteggiamento verso la vita.

Cura come approccio al mondo interno e a quello esterno.

Avere attenzione. Godere delle piccole cose. Ascoltare quello che proviamo e cosa vivono gli altri. Essere consapevoli di cosa vogliamo e di cosa possiamo fare per raggiungerlo.

La nostra vita spesso ci sfugge, talvolta la trascorriamo come in un sogno, come spettatori esterni, senza esserne davvero protagonisti.

Allora possiamo scegliere di ridiventare partecipante attivo a sé e a ciò che accade nell’esistenza.

Per maggiori informazioni, clicca qui.

Per leggere gli articoli che scrivo, visita il mio blog.

Fonte immagini: pixabay – immagini libere da copyright